top of page

Torniamo a scuola anche noi, ma dopo un'estate senza Istituzioni


I vigili tornano a scuola per fermare le baby gang: così recita il Carlino di Rimini in un articolo di mercoledì 1 settembre. L'Amministrazione comunale di Santarcangelo ha deciso di formare la Polizia Locale sul fenomeno delle baby gang. Per quanto possa essere anche una scelta necessaria, sentiamo come Supernova APS una forte amarezza nel constatare che, come già successo prima, l'unica forma di azione presa dalla giunta nei confronti del disagio giovanile sia solamente punitiva e non preventiva. Anche questa estate infatti non sono stati creati momenti ricreativi e ludici, non sono state foraggiate attività a sostegno della popolazione giovanile e la nostra associazione, che ci teniamo a ricordare essere formata da giovani e che si occupa di socialità giovanile, non sia minimamente stata tenuta in considerazione.


Dopo aver contestato le misure prese questo gennaio e aver espresso pubblicamente le nostre critiche, abbiamo ottenuto in incontro con l'Assessore al Sociale Rinaldi a febbraio, il quale ci ha invitato ad un nuovo appuntamento dopo un mese; ci rattrista dire però che il secondo incontro non si è mai svolto. La nostra riflessione su come le istituzioni della provincia di Rimini stiano trattando la questione giovanile non si è conclusa, tant'è che dopo la classifica del Sole24ore sui servizi offerti alla cittadinanza nelle provincie d'Italia, abbiamo analizzato cosa non stia funzionando nel Riminese, senza ricevere riscontro alcuno dalle parti tirate in causa.

Come associazione stiamo fornendo gratuitamente da ottobre 2020 aiuto nello studio e nei compiti per studenti dalle elementari alle medie: questa estate abbiamo aiutato una ventina di bambinз e ragazzз a portare a termine i compiti estivi nel totale rispetto delle normative anti Covid e organizzando lз nostrз volontariз in turni per poter fornire a tuttз questo servizio; abbiamo notato come un anno e mezzo di DAD abbia avuto effetti pessimi sulla socialità e l'apprendimento e abbiamo avuto modo di osservare come sia necessario creare un centro estivo che abbia prezzi popolari e accessibili dalle famiglie, anche le meno agiate. Questa attività che abbiamo svolto e che verrà rinnovata in inverno è stata attuata grazie alla nostra volontà, che al momento è totalmente autofinanziata e autoprodotta.


Evidentemente per questa Amministrazione (e per questa opposizione) non è importante cosa sia successo allз giovani santarcangiolesi, così come apparentemente non è importante prevenire le situazioni di disagio e violenza. Si preferisce piuttosto utilizzare l'intervento delle Forze dell'Ordine per placare situazioni in cui si sarebbe potuto per lo meno intervenire prima. Non ci meravigliamo di questa decisione accompagnata dalla mancanza di coinvolgimento della popolazione giovanile, così come non ci stupisce la mancata presa in considerazione da parte delle Istituzioni nei nostri confronti; ci sentiamo di suggerire però di agire sulla questione giovanile in modo preventivo coinvolgendo le associazioni giovanili e i gruppi di giovani per evitare che un malessere generazionale sfoci in violenza gratuita.


Chiara Zamagna

Presidente di Supernova APS

31 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page